IL CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE:

strumento di partecipazione e corresponsabilità di tutti i parrocchiani

 

Un momento significativo della partecipazione all'azione pastorale della parrocchia si realizza anche mediante il “consigliare nella chiesa”. Il consigliare nella chiesa non è facoltativo, ma è necessario per il cammino da compiere e per le scelte pastorali da fare.

Il Consiglio pastorale parrocchiale è un ambito della collaborazione tra presbiteri, diaconi, consacrati e laici e uno strumento di partecipazione e corresponsabilità di tutti i parrocchiani per la guida della comunità cristiana voluto dal Concilio Vaticano II. 

 

Quale è il suo compito

Al Consiglio pastorale parrocchiale spetta studiare, valutare e proporre conclusioni operative su tutto ciò che riguarda le attività pastorali della Parrocchia.

Ha il compito anzitutto di favorire l'evangelizzazione e la comunione nella parrocchia e:

·        promuovere la collaborazione e la comunione tra tutti i membri e i gruppi della parrocchia;

·        individuare strade nuove per portare il Vangelo nella società moderna spesso lontana e indifferente;

·        collaborare con i sacerdoti per realizzare le varie iniziative (catechesi, liturgia, carità, attività formative e ricreative…) che animano e caratterizzano la  parrocchia;

·        avere cura per le strutture materiali che la comunità si è data nel corso degli anni e dei secoli per consegnarle alle nuove generazioni il più funzionali possibile.

Il Consiglio pastorale è certamente l’organismo più significativo di una parrocchia indicato dal Concilio Vaticano II come luogo di confronto, di collaborazione e di crescita.

 

Chi ne fa parte

Il Parroco, gli accoliti, i rappresentanti del Consiglio Pastorale per gli Affari Economici e dei vari gruppi che operano nell’azione pastorale della Parrocchia; oltre a questi anche un numero di fedeli scelti dalla comunità parrocchiale.

 

Nella nostra comunità parrocchiale il Consiglio Pastorale parrocchiale in questi anni ha supportato il Parroco lavorando a servizio di tutta la comunità nella programmazione, organizzazione e svolgimento di tutte le attività tese alla formazione spirituale della comunità e di cui il Parroco ha cercato di avvalersi in momenti importanti nel tentativo di aiutare la nostra parrocchia a stare al passo dei tempi portando il lievito del Vangelo.

Ora è giunto il momento di rinnovare tale organismo: si tratta di un appuntamento importante nel quale desideriamo coinvolgere tutti cristiani sensibili e disponibili a dare una mano perché “la parrocchia sia la casa di tutti”.

 

Nei prossimi mesi tutti i fedeli della nostra comunità saranno chiamati ad esprimere con una votazione, i rappresentanti che, in spirito di comunione, contribuiranno a “portare il lievito del Vangelo” nella parrocchia.

 

- Statuto Provvisorio CPP -

 

- Consiglieri Eletti Consiglio Parrocchiale 2013-2016 -

 

- Relazione del Consiglio Pastorale Novembre 2013 -


ç Torna